giovedì 26 giugno 2008

Purezza e comunione...




Sì... purezza e comunione sono facce della stessa medaglia: se siamo puri di cuore abbiamo maggior facilità nel condividere, nel far comunione con gli altri! Io ad esempio quando non ho la purezza dentro di me, mi diventa difficile il rapporto con le persone vicine; lo dico per esperienza vissuta. Percui stiamo attenti a rimanere puri perchè oltre a non vedere Dio (come dice una delle beatitudini di Gesù) rischiamo anche di non essere più aperti all'altro che ci è accanto. E voi come vivete la purezza in relazione alla comunione? Vi aiuta a rimanere nella disposizione e apertura ad amare sempre e chiunque? E' semplice mantenervi puri? Cosa usate per raggiungerla? Quali gli strumenti? Parliamone...

Ciao, a presto.


Giò

1 commento:

Maddalena ha detto...

Eh si, per lo meno secondo me, se non siamo puri nell'anima non possiamo stare alla Scuola di Gesù e quindi non possiamo essere aperti ad accogliere, e quindi fare comunione, tutti.
E' vero però secondo me anche il ragionamento, con sempre però al centro Gesù che poi è e dev'essere il centro della nostra vita, anche al rovescio: se io non faccio azioni pure non posso avvicinarmi a Gesù.
Come raggiungere la purezza? non aver paura di mostrare il bambino che c'è in ognuno di noi, quello cioè che c'era una volta, aldilà che potesse manifestarsi o meno perchè comunque c'era e c'è in ognuno di noi.
E poi bhè per purificarsi Gesù ci ha dato la straordinaria possibilità della confessione.